Poiché l’uscita nelle sale cinematografiche americane del film diretto da Paolo Sorrentino con protagonista l’attore statunitense Sean Penn è stata rimandata, il film potrà concorrere alla corsa per il premio oscar soltanto l’anno prossimo.

La pellicola italiana, che titola This Must be the Place, e che ha già ricevuto pareri discordanti tra i critici di settore, perde la speranza di partecipare al premio cinematografico più ambito per il fatto che la società di distribuzione del film, la Weinstein Company, ha comunicato che sarà possibile vederlo proiettato nelle sale degli Stati Uniti d’America soltanto la prossima stagione primaverile.

È infatti prevista per il mese di marzo 2012 la distribuzione pubblica dell’opera di Sorrentino, che in questo modo vedrà sfumare davanti ai propri occhi la possibilità di veder riconosciuto il proprio lavoro su scala internazionale.

La parte italiana che ha sostenuto la produzione del film, nelle persone di Nicola Giuliano e Andrea Occhipinti, avevano dichiarato che This Must be the Place avrebbe goduto di una anteprima tecnica nelle sale americane per poter accedere alle liste dei possibili film premiati a Los Angeles, durante il mese di dicembre.

Ma il ritardo accumulato fa evaporare qualunque speranza in merito, almeno per l’anno 2012.

Nulla infatti vieta al regista partenopeo di concorrere per i Grammy dell’anno prossimo.