Non è nel cast di alcun film in programma al Festival di Cannes, anche fa parte della giuria del concorso principale, eppure Sophie Marceau è riuscita a farsi notare grazie a un imprevisto sexy sul red carpet.

Fasciata da un’elegante vestito completamente bianco, dotato di ampia e profondo scollatura frontale, l’ex protagonista de Il tempo delle mele ha avuto modo di sfilare sul tappeto rosso che porta al Grand Grand Théâtre Lumière.

A braccetto con il regista Guillermo Del Toro, che ha lanciato un’occhiata maliziosa, mentre saliva le scale l’attrice si è esibita involontariamente in uno spettacolo che poco ha a che vedere col cinema, rimanendo per qualche secondo in mutande davanti a pubblico e fotografi (anche se i media francesi parlano un po’ sciovisticamente di culotte nascoste dal vestito).

Nessun imbarazzo per una delle icone della settima arte francese, che già dieci anni fa si era resa protagonista di un analogo incidente, quando una spallina in bilico aveva rivelato il seno.

48 anni e ancora in formissima, autrice di un romanzo semiautobiografico, tre relazioni importanti alle spalle (quella con il regista polacco Andrzej Żuławski, seguita da una con il produttore Jim Lemley e dall’attore Christopher Lambert) e due figli, Sophie Marceau manca da molto tempo dal cosiddetto cinema d’autore, ovvero quello celebrato a Cannes.

L’attrice ultimamente si è divisa tra televisione e film di cassetta e probabilmente si deve ritornare al 1999, anno del blockbuster della saga di James Bond, Il mondo non basta, per citare l’ultima grande produzione cui ha partecipato.