Debutta oggi il primo trailer dell’atteso film di Oliver Stone incentrato sulla figura di Edward Snowden, che come noto da tempo è interpretato da Joseph Gordon-Levitt.

Dopo numerosi ritardi e dopo essere stata posticipata più volte la pellicola ha una data d’uscita confermata, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti, ovvero il 16 settembre.

Il cineasta ha riuscito ad assemblare un cast stellare per un’opera che rischia di essere molto controversa, dato che la figura del whistleblower e sopratutto le sue azioni hanno diviso in due l’opinione pubblica americana. Ma Stone è sempre stato un autore desideroso di provocare reazioni contrastanti negli spettatori.

Gli attori presenti nel film sono allora Shailene Woodley (che interpreta la fidanzata del protagonista), Zachary Quinto (nei panni del giornalista Glenn Greenwald), Nicolas Cage (in quelli di un ancora non identificato agente del governo), Melissa Leo, Tom Wilkinson, Scott Eastwood, Timothy Olyphant, Rhys Ifans e Joely Richardson.

Come già intuito dalle immagini pubblicate e come ora viene confermato dal trailer, il film partirà dall’arruolamento nell’esercito americano del 2004 del protagonista, per poi concentrarsi sul suo lavoro come analista alla CIA.

Lo ha spiegato lo stesso Gordon-Levitt su Facebook: “Sono rimasto sorpreso quando ho appreso questo su Snowden: il fatto che si sia arruolato nell’esercito USA nel 2004. Voleva andare a combattere in Iraq, ma durante l’addestramento di base a Fort Benning si è rotto entrambe le gambe ed è stato congedato. Dopo questo, era ancora determinato a servire la sua nazione quindi ha ottenuto un lavoro alla CIA, dove la sua carriera nell’Intelligence è cominciata”.

Nel trailer si passa poi a respirare la stessa atmosfera di paranoia che si avvertiva nel documentario di Laura Poitras, Citizenfour, in cui veniva registrato in tempo reale proprio lo storico incontro tra Snowden e il giornalista Greenwald che diede il via all’enorme scandalo concernente l’opera di sistematico spionaggio globale messa in atto dall’NSA.