Nel marzo del 2003 la Commissione europea autorizzava la fusione tra le allora due piattaforme televisive satellitari a pagamento presenti nel nostro Paese, TELE+ e Stream Tv , e dava il via alla nascita di Sky Italia, le cui trasmissioni partirono ufficialmente il 31 luglio dello stesso anno.

Sky è l’azienda televisiva leader nel settore della pay tv via satellite, in grado di offrire ai propri abbonati (oltre 4 milioni e 700 mila utenti attualmente) oltre 180 canali tematici, 40 canali premium (suddivisi tra cinema, calcio e sport), 28 canali pay-per-view (di cui 8 in alta definizione), 8 canali opzionali a sottoscrizione separata, il canale Sky 3D e un totale di 70 canali che trasmettono in alta definizione e che sono inclusi nei vari pacchetti.

Nel dicembre del 2009 Sky inizia ad occuparsi anche dei contenuti del canale televisivo Cielo (disponibile sia su digitale terrestre sia su satellite), che debutta nel palinsesto con un’edizione di Sky TG 24.

Con un’offerta televisiva completa che non ha uguali nel panorama mediatico, su Sky è possibile seguire, tra gli altri, due talent show di successo come X-Factor e Italia’s Got Talent, le serie tv più amate dal pubblico e trasmesse su Fox Life, la Formula 1 e Moto GP, i grandi eventi sportivi (con un occhio di riguardo al calcio).

Nei servizi offerti da Sky i decoder PVR My Sky e My Sky HD, che permettono di registrare i contenuti trasmessi; Sky On Demand, che permette di accedere a più di 2000 contenuti tra film, serie tv, documentari, programmi di intrattenimento e programmi per bambini; Sky Go, che permette la visione dei contenuti Sky su device quali computer, tablet o smartphone.

LEGGI ANCHE

Gomorra La Serie: il caso letterario di Saviano in onda su Sky Atlantic

Sky Atlantic: il nuovo canale dei sogni della tv satellitare è ora realtà