Quando nel 1992 Sister Act sbarcò al cinema, il film con Whoopi Goldberg divenne un vero e proprio successo, tanto che nell’anno successivo i produttori misero subito in cantiere un sequel, Sister Act 2. Adesso sembra invece che la Disney abbia in mente di iniziare a lavorare ad un remake della celebre pellicola anche se non è ancora certa la presenza della grande protagonista, Whoopi Goldberg.

A dare la notizia del probabile remake disneyano è stato l’Hollywood report, secondo cui la casa di produzione cinematografica avrebbe affidato il progetto a Kirsten Smith e a Karen McCullah (che si erano già occupate de La rivincita delle bionde, con Reese Witherspoon), che dovrebbero scrivere quindi la sceneggiatura di questo remake di Sister Act.

A produrre il film, potrebbe invece essere Allison Shearmur, che ha già partecipato al grandissimo successo del live action Cenerentola di kenneth Branagh e che sarebbe ben contenta di realizzare il progetto.

Sister Act: il primo film

Il primo film di Sister Act (Una svitata in abito da suora), narrava le vicende tragicomiche di Deloris (Whoopi Goldberg) che assiste, involontariamente, ad un omicidio compiuto da un boss e che per questo motivo è costretta a nascondersi in un convento, travestendosi da suora. È qui che inizia a prendersi cura del coro del convento: un’operazione talmente favolosa da portare in chiesa decine e decine di fedeli.

La pellicola ottenne due nomination ai Golden Globe e incassò oltre 230 milioni di dollari in tutto il mondo. La pellicola ebbe anche una versione teatrale.