Sinead O’Connor ha rischiato la vita, per un’overdose che poteva risultarle fatale. Ad annunciarlo è stata lei stessa con un messaggio pubblicato su Facebook, che è apparso come l’addio prima di un suicidio, ma anche un grido disperato di aiuto. Per fortuna la tormentata e provocatoria cantante irlandese adesso sta bene.

In un post pubblicato tramite la sua pagina Facebook, Sinead O’Connor ha fatto scattare l’allarme tra fan e parenti, scrivendo: “Le ultime due notti mi hanno sfinito. Ho preso una dose eccessiva. Non c’è altro modo per ottenere rispetto. […] Io non sono a casa, sono in un albergo, da qualche parte in Irlanda, con un altro nome. Una donna può sopportare fino a un certo punto”.

Nel suo allarmante messaggio postato su Facebook, che però poi è stato successivamente cancellato, Sinead O’Connor scriveva inoltre: “Se non avessi scritto questo messaggio, la mia famiglia e i miei figli non l’avrebbero neanche saputo. Per loro sarei potuta essere morta già da settimane”. La cantautrice, che lo scorso ottobre aveva rivelato che si sarebbe dovuta sottoporre a un intervento di isterectomia, ovvero l’asportazione dell’utero, ha poi scritto: “Mi considerate feccia e invisibile. Finalmente vi sbarazzerete di me”.

Potrebbe essere stato proprio questo post pubblicato sul social network ad aver salvato la vita alla cantante di “Nothing Compares 2 U”. Dopo averlo postato, sono infatti arrivate numerose telefonate di emergenza alle ambulanze e alle forze dell’ordine e, dopo una ricerca che sarebbe durata parecchie ore, Sinead O’Connor è stata infine trovata. La polizia ha quindi comunicato: “Sinead è al sicuro e sta bene” e hanno dichiarato che adesso è “sana e salva” e sembra che stia ricevendo le appropriate cure mediche del caso.

Già in passato la cantante aveva provato a togliersi la vita. A dichiararlo era stata lei, nel corso di un’intervista concessa alla star dei talk show statunitensi Oprah Winfrey, quando aveva sostenuto di aver: “provato a farla finita nel giorno del mio 33esimo compleanno”.