Pur essendo stata eliminata prestissimo, Simona Ventura continua ad essere l’indiscussa protagonista di questa edizione de “L’Isola dei Famosi” tanto da essere ricercata per le sue rivelazioni dai media e dalle trasmissioni tv più in voga.

L’ex naufraga ha parlato della sua esperienza alle Honduras anche in un’intervista per “Vanity Fair“, sottolineando quanto la sua permanenza sull’Isola l’abbia aiutata a disintossicarsi dalla tecnologia in generale:

“L’Isola mi ha aiutata anche in questo: mi sono resa conto della mia dipendenza da smartphone e social. All’inizio è stata durissima: quando guardavo un tramonto continuavo a pensare che fosse un peccato non poterlo fotografare e mettere su Instagram. Poi ho iniziato a pensare che, con quelle immagini e quei colori, dovevo fare come avevo sempre fatto fino a qualche anno fa: semplicemente imprimerle nella mente e ricordarle. E sono guarita. Da quando sono tornata non ho ancora guardato niente, non ho aperto nemmeno un social e ho deciso che toglierò Facebook e Twitter dal cellulare. Non solo: mi sono data e ho dato nuove regole in famiglia sull’uso del telefonino“.

Smartphone e social a parte, la Ventura ha parlato poi dei figli che in questo ultimo mese hanno sentito molto la sua mancanza, e non poteva che dire la sua anche sulle frecciatine che l’ex marito Stefano Bettarini le ha lanciato:

“Se volessi appiccare un fuoco avrei mille fiammiferi per farlo, per sbugiardare le cose dette. Ho mangiato valangate di fango in questi anni, per i miei figli, perché li voglio tutelare. Anche se loro sanno benissimo come stanno le cose. Certo, non sanno tutto, ma se un giorno vorranno sapere glielo dirò. Sto zitta perché non voglio fare male ai ragazzi: ho tutelato loro, e anche il padre“.

Insomma, nonostante la sconfitta l’ex naufraga ha fatto tesoro dell’esperienza fatta ed oggi è più forte che mai. pur se le critiche non mancano:

“Me la sono scelta questa vita, nessuno mi ha puntato la pistola. Inutile lamentarsi, fa parte del gioco. I miei ragazzi, invece, non hanno scelto di essere figli di un personaggio famoso, una condizione che si porta dietro oneri, ma anche onori. Se potranno fare molte cose, se avranno più opportunità di tanti loro coetanei, sarà anche grazie alla notorietà della loro mamma”.