Fans in apprensione per il Signor Spock di Star Trek, l’attore ottantatreenne Leonard Nimoy, che dal 19 febbraio è ricoverato all’UCLA Medical Center, dopo aver accusato forte dolore al petto. Nimoy soffre da tempo di BPCO – ossia broncopneumopatia cronica ostruttiva -, una malattia polmonare incurabile, che rende la respirazione sempre più difficile.

Nimoy, che tutti ricordano come il leggendario Signor Spock di Star Trek, sarebbe stato ricoverato perché i paramedici non avevano voluto correre rischi e il ricovero appariva come la scelta migliore nel momento in cui è stato avvertito il malore. Per lui si tratta comunque dell’ultimo di una lunga serie di ricoveri in ospedale, molti dei quali avvenuti nel corso degli ultimi mesi. Che Leonard Nimoy fosse malato, però, era noto a tutti dato che lo stesso attore aveva annunciato di essere impegnato a combattere contro la BPCO.

Paura per il Signor Spock di Star Trek: i messaggi su Twitter

Leonard Nimoy aveva confessato al mondo di essere malato condividendo la diagnosi della patologia su Twitter, nel 2014, commentando con un messaggio diviso tra ironia e amarezza: “Ho smesso di fumare 30 anni fa. Non abbastanza presto. Ho la BPCO“. Nonostante il ricovero, Nimoy non ha smesso di condividere i suoi pensieri su Twitter. L’attore ha pubblicato un paio di poesie, anche se piuttosto malinconiche. Purtroppo leggendo le sue parole è difficile trovare un lume di speranza sulle sue condizioni. Nel tweet postato sotto, ad esempio, il Signor Spock di Star Trek scrive: “La vita è come un giardino. Si possono vivere momenti perfetti, ma questi non dureranno per sempre, a meno che non restino nei nostri ricordi“.

https://twitter.com/TheRealNimoy/status/569762773204217857

Paura per il Signor Spock di Star Trek: la forza di Nimoy

Nonostante la terribile lotta contro la BPCO, Leonard Nimoy ha continuato a vivere la sua vita e a buttarsi in progetti lavorativi. L’attore avrebbe dovuto essere coinvolto anche nell’ultimo Star Trek. Nel 2013 lo si è visto anche in un cameo cinematografico nel film Star Trek – Into Darkness, nonostante nel 2011 avesse deciso di non voler avere più niente a che fare con la saga.

Nel 2012 Nimoy ha invece recitato nel thriller fantascientifico Fringe, in cui interpretava la parte del dottor William Bell.