Ennesima sfuriata di Vittorio Sgarbi, questa volta negli studi di La7, dove si stava registrando l’ultima puntata della trasmissione Bianco e Nero condotta da Luca Telese.

A fare infuriare il critico d’arte la vicenda del ristoratore di Lodi che ha ucciso il ladro introdottosi nella sua attività.
Gli ospiti che si sono contrapposti alla violenza verbale di Sgarbi sono stati Luisella Costamagna e Simona Izzo (presenti anche Luciana Castellina e Mauro Corona, più defilati).

Le due donne hanno infatti chiesto che chi spara non sia considerato un eroe. Rabbiosa la risposta di Sgarbi: “Allo stato attuale, contrariamente a quanto dice la Costamagna, lui è un assassino volontario. Così lo chiama lo Stato che punisce chi si difende, quindi non è un eroe“.

Le repliche della Izzo e della Costamagno hanno fatto esplodere Sgarbi, prodottosi nelle sue famosissime raffiche di improperi vari.

Telese dal canto suo ha provato a calmare il riottoso critico d’arte, ma Sgarbi alle minacce del giornalista ha reagisto piuttosto male: “Io non me ne vado, te ne vai tu! Vuoi vedere che non la finisci tu la frase? Stai zitto! Taci! Ti faccio tacere perché non sei un conduttore, sei un uomo che interrompe!”.

Luciana Castellina ha infine proposto di uscire dallo studio in massa poco prima dell’arrivo della pubblicità. Sgarbi dunque è rimasto solo, con un Mauro Corona che non sapeva cosa dire. Alla fine del blocco pubblicitario Telese si è scusato con gli spettatori per il momento frenetico imprevisto che ha impedito un sereno dibattito.