Attenzione a tutte le Sex and the city addice, una notizia bomba sta girando in questi giorni nel web: nonostante le voci l’avessero escluso il prequel di Sex and the city ci sarà davvero, ma non sarà un film piuttosto un’intera serie tv.

E’ il periodico “Hollywood Reporter” ad  annunciare che “The Carrie Diaries”, la serie di libri scritta da Candace Bushnell e incentrata sugli anni del liceo di Carrie Bradshaw, approderà sul piccolo schermo.

La serie avrà un’ambientazione anni ottanta ed è prodotta dalla mastodontica Warner Bros. Television insieme alla Fake Empire.

Ad adattarla sarà Amy B. Harris, già veterana di “Sex and the City” e showrunner della nuova serie.

Come anticipato si tratta di un prequel di “Sex and the City”, una origin story raccontata ancora una volta dal punto di vista di Carrie.

Michael Patrick King, produttore della storica serie HBO e regista dei due poco convincenti capitoli cinematografici, ha confermato che non avrà niente a che fare con il nuovo progetto:

“La mia Carrie Bradshaw aveva 33 anni. E io la ho accompagnata fino a 43. Non volevo saperne nulla dei suoi genitori, perché ho sempre pensato che Carrie esistesse soltanto a Manhattan. Quindi, per me, l’idea di andare indietro e renderla meno evoluta… è un qualcosa che nemmeno concepisco”.