Incredibili novità per gli amanti dei telefilm grazie all’annunciata entrata in produzione delle serie tv di Cattleya in collaborazione con la francese Atlantique Productions, importantissima casa di produzione che ha già portato in tutto il mondo alcune serie come I Borgia.

Nel listino delle due società ci sono dunque una coppia di prodotti che trarranno spunto da due pellicole importanti della storia del cinema italiano ma che poi prenderanno direzione diverse rispetto al materiale originario per abbracciare le caratteristiche della serialità moderna.

Stiamo parlando di Django e Suspiria. Il primo è il famoso film western diretto da Sergio Corbucci e interpretato da Franco Nero, lanciato proprio da questo ruolo, che ha generato una lunga lista di sequel apocrifi, uno ufficiale e una altrettanto sterminata messe di omaggi, per arrivare al più celebre, il Django Unchained di Quentin Tarantino del 2012.

La Atlantique ha acquistato i diritti di sfruttamento del personaggio, un reduce nordista della guerra di secessione che si trascina una bara con all’interno nascosta una mitragliatrice e che al confine con il Messico si scontra con alcune bandi criminali. Stando a quanto dichiarato dal CEO Olivier Bibas è stata pianificata una stagione da 12 episodi che potrebbe poi dipanarsi per successive annualità.

Suspiria invece si ricollegherà al celeberrimo horror di Dario Argento risalente al 1977, ma avrà molto più a che fare con il testo da cui trasse molto liberamente spunto il regista, il Suspiria De Profundis dello scrittore dell’800 Thomas De Quincey.

Proprio costui vestirà i panni del protagonista che come un investigatore dell’occulto tenterà di risolvere casi sovrannaturali e misteriosi nella Londra e nella Roma di inizio Novecento, con un occhio di riguardo alla tematica del contrasto tra progresso civilizzatore e misticismo oscurantista.

Anche Suspiria vedrà la luce nel formato della stagione da 12 episodi e, proprio come Django, verrà girata in lingua inglese. Supervisore artistico sarà lo stesso Argento che ha dichiarato tutto il suo entusiasmo per il progetto: “La recente esplosione delle serie tv e l’interesse che hanno suscitato presso il pubblico mondiale mi hanno spinto e incoraggiato a mettermi in campo personalmente in questo nuovo genere. Sono felice di collaborare con Cattleya e Atlantique e mi impegnerò con entusiasmo in questa bella impresa.