Una personale classifica sulle serie tv che dovrebbero mettere una parola fine e lasciare agli spettatori un bel ricordo!

Ci sono delle serie tv a cui non diremmo mai addio, ma che anzi, seguiremmo senza se e senza ma per anni e anni. Certo è che affezionarsi ai personaggi di certo non aiuta nel distacco. Per me un fattore così è stato discriminante per Lost, ma anche per Spartacus, e so che molti tra di voi pensano lo stesso, ad esempio, di Fringe. Eppure le serie tv appena citate hanno saputo dire basta al momento opportuno. Addirittura Lost, che pure aveva un seguito di fan in tutto il mondo, per molti è stata tirata troppo per le lunghe, adottando soluzioni non proprio in linea con le prime due magnifiche stagioni. Spartacus invece, vessato dalle disavventure del primo protagonista, l’attore Andy Whitfield, alla fine della prima stagione, ha saputo rinascere dalle sue ceneri e dire la parola fine al momento giusto.

Ma quante serie tv esistono che continuano languidamente ad andare avanti più per motivazioni economiche che per reale interesse degli sceneggiatori a offrire ai fan un prodotto di qualità?

Ecco, secondo me, una lista di serie tv che farebbero meglio a finirla qui, in questo esatto momento!

  • Grey’s Anatomy: arrivati allo scoglio della nona stagione, la serie tv di Shonda Rhimes segna più abbandoni che successi. In molti invocano la fine per quello che sembra uno spettacolo assolutamente gratuito e immotivato, che ha ormai perso lo slancio delle prime, bellissime stagioni. A dare la mazzata, in questi giorni anche l’abbandono di Sandra Oh, una delle protagoniste più amate. Che possa essere questo il preludio della fine?
  • Mad Men: una delle serie più belle in assoluto, ma, proprio perché perfette nella realizzazione di scene e personaggi, è un peccato allungare il brodo intorno a cardini che sono stati già oliati per troppo tempo. Don Draper desterà sempre il suo fascino e potrebbe reggere da solo lo show, ma, alla settima stagione, cosa ha ancora da dire? Non sarebbe meglio chiudere su un bel ricordo? In ogni caso pare che la settima stagione sarà effettivamente l’ultima. Inutile dire che proveremo tutti una grande nostalgia, ma io preferisco i bei ricordi al brodo allungato.
  • True blood: in questo caso, sebbene ami la serie in modo incondizionato, direi che più che tagliare e chiudere lo show, che ha ancora molto successo tra i fan, sarebbe meglio non diluire le storyline. Prendete ad esempio le stagioni 4 e 5: cosa hanno aggiunto alla storia principale? Non avremmo potuto tranquillamente farne a meno e arrivare indenni a questa bella sesta stagione?