Grande commozione per il rapper ed il ballerino classico del talent show che scoppiano in lacrime leggendo le lettere della famiglia.

È un classico del talent show di Maria De Filippi, nella fase finale arriva inevitabilmente una lettera della famiglia ed i ragazzi scoppiano in lacrime. Le sorprese nel daytime del serale di Amici 2013 erano destinate al rapper Moreno ed al ballerino dei blu Nicolò. Va da sè che siano entrambi scoppiati in lacrime.

Moreno è stato chiamato nello studio che per l’occasione era state allestito con un finto mare sul pavimento e tanti gabbiani finti che lo invitvanono a volare. A piedi nudi e girando su una giostra, Maria De Filippi legge la lettera che gli scrive la mamma. Racconta della loro storia d’amore iniziata su una nave con destinazione Sicilia, suo paese d’origine.

Non c’è nessuna storia drammatica nella vita di Moreno, una famiglia come tante altre, lui è stato “un figlio unico voluto, volutissimo”. Da un’ampolla il rapper estrae un bigliettino nel quale la mamma gli chiede scusa per non aver creduto in lui. Era una mamma preoccupata perchè suo figlio aveva lasciato il suo lavoro di parrucchiere per dedicarsi alla sua passione, il rap.

Da ragazzino, all’uscita da scuola, si chiudeva nella sua cameretta con gli amici per fare quella strana musica. Per lei era solo rumore, per la vicina di casa un grande fastidio. Moreno sceglie trova uno studio fuori casa per non dare fastidio. Per lui la madre sognava un lavoro normale e quel suo insistere con quella musica le faceva temere che stesse frequentando persone sbagliate.

Con la sua partecipazione al serale di Amici 2013, Moreno è diventato famoso, la rete ed i giornali parlano di lui, il Secolo XIX lo definisce un vero talento “da Genova ad Amici”:

Avevi ragione tu, ti sei battuto per il tuo sogno, sei onesto con i tuoi compagni di squadra e con gli avversari, rispettoso verso chi ti critica e felice quando canti.

Quando era piccolo i genitori di Nicolò lo chiamavano Arnold, per paura che restasse basso come il protagonista di una serie televisiva americana diventata famosa in tutto il mondo. La mamma ricorda che il ballerino ama fare le lavatrici e stendere i panni, il ricordo di tre persone a lui care, i nonni ed una zia che non ci sono più. Nicolò, molto apprezzato da Eleonora Abbagnato, ha tatuato tre rondinelle con le loro iniziali.

In studio arrivano i familiari di Nicolò ed il cane Paco:

Non sono orgogliosa di te perché ora sei famoso, ma perché alla fine avevi ragioni tu. Ti sei battuto per il tuo sogno.

La commozione c’è sempre, ma questa volta c’è qualcosa in più, lottare per un sogno è la normalità per tutti coloro che cercano di emergere nel mondo dello spettacolo, ma questa volta c’è qualcosa in più. Per Moreno è forse un po’ più difficile, il rap è una disciplina forse un po’ più difficile, un genere musicale ancora molto di nicchia. Intanto, il suo primo cd è primo nelle classifiche iTunes.

Moreno ci ha dato dimostrazione di essere in grado di inventare un testo di senso compiuto in qualche secondo. E’ riuscito a trascinare il pubblico in studio senza alcuna difficoltà, una parola è sufficiente per far ballare tutti. Ha portato il rap con estrema semplicità al serale di Amici 2013, lui ci ha creduto ed è riuscito a convincere quasi tutti gli italiani. In semifinale Moreno duetterà ancora con Fabri Fibra e poi si vedrà. Vincerà? Sì, c’è da pensare che sia proprio così.