Ancora valutazioni delle esibizioni dei ragazzi al serale, soddisfatta Emma Marrone, Miguel Bosè guarda avanti.

I daytime di questi giorni ripropongono le esibizioni dei ragazzi nella terza puntata del serale di Amici 2013 ed i loro commenti fuori onda. Emma Marrone è, giustamente, molto soddisfatta, la sua squadra ha vinto ben due manche provocando l’eliminazione di Marta e Antonio. Con la sua squadra analizza le loro prove.

Emma Marrone non manca di commentare anche i ragazzi della squadra avversaria:

Lorella entra dentro ogni cosa che balla. Il ballo di squadra spettacolare, il migliore che abbia mai visto fino ad adesso. Greta nell’inedito se n’è andata di testa, ci vuole equilibrio tra l’essere positivi e la depressione, lo farà meglio la prossima volta! Ylenia ha una bellissima canzone, mi è piaciuta molto. Edwyn non era concentratissimo nel duetto con l’ospite.

Anche Miguel Bosè, che lascerà a breve il serale di Amici 2013, forse osando un tantino per cercare di rincuorarli, cita anche la celebrerrima fra di Rossella O’ Hara. Non sembra essere sconvolto per l’eliminazione di Antonio ma, ad essere sinceri, non lo sembrava neanche in ‘diretta’:

Lorella nel ballo non c’era, era commedia musicale. Verdiana e Ylenia straordinarie nel duetto. Antonio delizioso nell’assolo, mi spiace moltissimo per lui ma è una gara. La coreografia dei Bianchi era forte ma non li vedevamo ballare. La nostra danza russa fortissima. Ylenia straordinaria nell’inedito. Voltiamo pagina ora, carpe diem, domani è un altro giorno e si vedrà.

Non sempre i giudizi dei tre giudici sono obiettivi o, almeno, non sempre corrispondono alle aspettative. Capita sovente che si avvantaggi un allievo piuttosto che l’altro, nonostante l’evidente superiorità. Luca Argentero, intervistato dal settimana Tv Sorrisi e Canzoni, ammette che fare il giudice al serale di Amici 2013, è piuttosto impegnativo, consapevole che il futuro di questi ragazzi, almeno fino a televoto, dipende esclusivamente dal loro giudizio:

Pensavo fosse più semplice, invece la responsabilità è enorme. Il futuro di questi ragazzi in parte dipende da te. Per loro questo è il ‘sogno’ e ci mettono tutto l’impegno possibile. Io buono? Lo sono perché il livello delle performance è altissimo. Me ne intendo di musica, ballo, canto? Tecnicamente no, ma capisco se una persona trasmette emozioni. E poi non spetta a me dare un giudizio tecnico, per quello ci sono i coach. Io valuto l’esibizione.