Grande accoglienza dei ragazzi dalla gente comune, oggi l’incontro con il terzo giudice Gabry Ponte.

Il daytime di quest’oggi si apre allegramente, i ragazzi della finale del serale di Amici 2013 fanno un sondaggio per fare dei pronostici su chi sarà il vincitore. Armati di fotografie girano fra la gente comune in un mercato romano, sono conosciutissimi, naturalmente, e la classica domanda: ‘Chi vincerà’ è rivolta a chiunque, femminuccia o maschietto, giovane e adulto, fruttivendolo o passante casuale.

Dopo l’allegro bagno di folla, arriva il momento della verifica del giudice per stabilire chi fra i 4 finalisti dovrà aprile le sfide nella finale del serale di Amici 2013. Il verdetto resterà in busta chiusa fino alla puntata dell’1 giugno che, come già sappiamo, andrà in diretta.

Oggi tocca a Gabry Ponte, nei giorni scorsi è toccato a Luca Argentero e Sabrina Ferilli. Intanto va notata la differenza tra i giudici, almeno a quanto si vede. I due attori sono stati cordiali, baci e abbracci, la Ferilli si è addirittura commossa ancora una volta per l’esibizione di Verdiana di ‘Adagio’ di Laura Fabian. Il dj accoglie i ragazzi con una certa freddezza, molto tecnico e professionale.

A Moreno fa cantare l’inedito ‘Non mi cambieranno mai’, dopo avergli fatto i complimenti per il suo primo posto nelle classifiche di vendita, gli chiede cosa lo rende fiero:

Mi era capitato di essere numero 1 a livello di freestyle. Essere numero 1 sui testi scritti da me mi fa molto piacere.

A Nicolò, che ha gia vinto nel circuito di danza già dalla semifinale del serale di Amici 2013, chiede un pezzo classico. Cosa ha imparato nel talent?

Ho imparato a superare tutte le difficoltà, a parlare con tante persone, a non aver paura delle cose e ad affrontarle sempre.

Verdiana canta a cappella ‘Minuetto’ e poi ‘Una giornata nera’, inedito che fa parte del suo album. Nel suo percorso ha imparato ad avere meno paura di mostrarsi agli altri per come è: Ho sciolto tanti nodi che avevo con la mia famiglia, esco serena da quest’avventura. Pensa di vincere? Penso di non essere meno dei miei compagni, in altre parole è un sì.

Si esibisce anche Greta, a cappella ‘E non finisce mica il cielo’ e ‘Ironic’, di cui non ricorda le parole, e ‘Bussi alla mia porta’. Cosa farebbe con i 150mila euro se dovesse vincere? “Penso un viaggetto all’estero, mi sa in Thailandia”. Poi tanto lavoro.

L’impressione finale di Gabry Ponte:

Quando Nicolò balla resto a bocca aperta: mi coinvolge tantissimo, tecnicamente è molto bravo, di lui mi colpisce come domina il palco. Verdiana ha il maggiore controllo del mezzo, un’estensione incredibile e una grandissima intensità specie se la sua squadra è in difficoltà. Greta ha il DNA della star: non è sempre al top, alcune esibizioni mi lasciano a bocca aperta, in altre non la riconosco ma lei buca, vedo un’artista in uno stadio davanti a 50mila persone, ha una voce bella ed è eclettica. Moreno è la novità, ha mantenuto un livello alto, stupisce sempre e coinvolge il pubblico ogni volta, ha un grande talento che è rappresentato dal comunicare e arrivare alla gente.