Sono passati poco più di due mesi dall’uscita, almeno nelle sale italiane, del film “The Hunger Games”.

Un film dal successo già scritto, grazie, oltre che alle sensazionali operazioni di marketing, alla fama mondiale del libro da cui è stato tratto.

Cavalcando l’onda del successo, la Lions Gate, società che ha prodotto il primo episodio, ha già dato il via alla lavorazione del sequel, che si ispira al secondo libro della trilogia scritta da Suzanne Collins. Il titolo sarà “The Hunger Games: Catching Fire” e racconterà ancora le vicende della protagonista Katniss, interpretata nuovamente da Jennifer Lawrence, dopo la vittoria della 74° edizione degli Hunger Games.

Katniss, insieme a Peeta, dopo la vittoria è costretta a fare il ‘tour della vittoria’ nei diversi distretti della città ma, nel frattempo, inizia una ribellione contro gli organizzatori dei giochi. Sarà così che Katniss dovrà di nuovo tornare a lottare per la vita.

Sono stati apportati alcuni cambiamenti nel cast del sequel di “The Hunger Games” e fra tutti spicca il nome di Philip Seymour Hoffman, attore premio Oscar nel 2006 per “Truman Capote – A sangue freddo”, che da poco ha finito di girare il film diretto da George Clooney “Le idi di Marzo”.

Anche la regia è cambiata. Il nuovo episodio della trilogia non sarà diretto da Gary Ross, ma da Francis Lawrence.