Che nel corso del tempo Pierfrancesco Favino si sia creato una carriera parallela da attore action (con le dovute cautele terminologiche del caso) è cosa risaputa a tutti, visti gli ultimi ruoli in due film internazionali come World War Z e Rush.

Ritroviamo Favino in Senza nessuna pietà, energico esordio cinematografico dell’attore Michele Alhaique che uscirà l’11 settembre nelle sale dopo essere stato presentato nella sezione Orizzonti del prossimo Festival del cinema di Venezia.

Il protagonista Mimmo di mestiere farebbe il muratore, ma spesso e (poco) volentieri è costretto a prestare la propria possente fisicità nell’opera di recupero crediti a favore dello zio, Santilli, che lo ha cresciuto come un padre. Tra l’antipatia per l’arrogante cugino Manuel e l’amicizia con il Roscio, Mimmo trascorre tranquillo la sua vita, in una quotidiana degradazione che però gli garantisce un solido riparo dal mondo.

All’improvviso irrompe nella sua vita Tania, bellissima ragazza che si vende al migliore offerente per sopravvivere. L’incontro tra due realtà così distanti, e i conflitti che nasceranno dalla circostanza, porteranno i due a trovare uno spiraglio di speranza che potrebbe salvarli da un destino già segnato.

Il cast della pellicola comprende anche Greta Scarano, Claudio Gioè, Iris Peynado, Adriano Giannini e Ninetto Davoli.

Foto credit: BIM