È arrivata oggi la richiesta di condanna del pm Grazia Colacicco per Selvaggia Lucarelli, Gianluca Neri e Guia Soncini nell’ambito del processo per le foto sottratte a un gruppo di vip.

I tre blogger stanno infatti affrontando un processo a Milano nel quale sono accusati di concorso in intercettazione abusiva, accesso abusivo a sistema informatico, violazione della privacy e detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso (reato nel quale non è coinvolta la Lucarelli).

Il tutto, si legge nelle carte del dibattimento giudiziario, “al fine di procurare a sè o ad altri un profitto o di arrecare ad altri un danno”.

L’inchiesta aveva preso il via a partire dal caso del presunto furto informatico delle fotografie scattate durante una festa privata a Villa Oleandra durante la quale si celebrava il compleanno di Elisabetta Canalis: per avere accesso al materiale sarebbero stati usati i codici relativi all’account privato dell’amica Federica Fontana.

Inutile il tentativo di accordo tra le parti che si è svolto prima dell’udienza, con la prosecuzione del processo che ha visto il pm chiedere un anno di carcere per Selvaggia Lucarelli (già condannata per diffamazione in un altro caso), 10 mesi per la scrittrice Guia Soncini e 14 mesi per Gianluca Neri.

Lo stesso accordo era stato tentato quasi un anno, a febbraio del 2016, quando si ritenne fondamentale usufruire della consulenza di esperti informatici per determinare responsabilità individuali nella vicenda.