Dopo la notizia della presenza di un video che inquadra Giuseppe Bossetti, indagato per l’omicidio di Yara Gambirasio, passare con il suo furgone davanti alla palestra della ragazza poco prima della sua sparizione,  Segreti e delitti – il settimanale di giornalismo investigativo a cura di Siria Magri, in onda venerdì 11 luglio in prima serata su Canale 5 – apre con gli ultimi sviluppi sul giallo della morte della tredicenne di Brembate.

Chi sono i due colleghi che Bossetti ha chiesto di sentire per spiegare come sia finito il suo Dna sul corpo di Yara? Cosa ha fatto negli ultimi tre anni il presunto killer di Yara? È quello che stanno cercando di capire carabinieri e polizia scandagliando la vita del carpentiere di Mapello, ora detenuto in carcere a Bergamo. Intanto l’uomo, che ribadisce la propria innocenza, sarà nuovamente sottoposto al test del Dna, mentre i Ris di Parma analizzeranno i reperti prelevati sulla Volvo grigia e sul furgone cassonato di Bossetti, per capire se sia veramente sangue il materiale che ha reagito positivamente al Luminol.

Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero aggiornano i telespettatori sulle fasi più recenti dell’indagine che, ormai da quasi quattro anni, è ancora senza soluzione.

Dalle valli bergamasche, “Segreti e delitti” sposta poi l’attenzione – e i propri inviati in collegamento – a Costigliole d’Asti e a Orosei, città da cui sono scomparse due donne: Elena Ceste, madre di quattro figli svanita nel nulla lo scorso 24 gennaio, e Irene Cristinzio, ex professoressa di Lettere (conosciuta come Prof.ssa Nanni) di cui si sono perse le tracce da un anno esatto.

Durante la diretta, i telespettatori di “Segreti e delitti” possono inviare messaggi e lasciare commenti sulla pagina social