L’abbiamo vista in ‘Grande, grosso e Verdone’, Geppi Cucciari poi però è tornata in televisione e sembrava che il cinema non fosse di suo interesse.

Adesso però ha indetto un concorso, promosso da Bottega Finzioni, la scuola di narrazione di Bologna fondata da Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi e Michele Cogo, intitolato “Scrivi un film per Geppi Cucciari”.

Come partecipare?

Innanzitutto fatevi venire un’idea e poi mettetela per iscritto, compilate il modulo che trovate sul sito della Bottega Finzioni e inviate il tutto entro la mezzanotte del 7 dicembre.

Quanto ai soggetti, devono essere in pdf ed essere al massimo di 1.800 battute, spazi inclusi.

Insomma, come vi dicevo, non servono molte parole, ma un’unica e forte idea.

Il vincitore sarà reso noto il 12 dicembre.

Siete indecisi sul genere del film?

Geppi vi dà qualche consiglio:

“Vorrei una storia che faccia ridere ma non soltanto. Vorrei una storia in cui ci si riconosca ma non troppo perché sognare rimane una cosa importante quando si va al cinema. Se poi avesse un retrogusto amaro sarebbe davvero la sceneggiatura ideale perché nella vita niente ha soltanto un colore”.