Quando calerà il sipario sulla 68esima Mostra del Cinema di Venezia sarò la volta della Mostra di Milano che si terrà dal 9 al 18 settembre con la 16esima edizione.

Un’edizione all’insegna delle novità dal momento che c’è un cambio di direzione, Beniamino Saibene e Lorenzo Castellini lasciano infatti il posto ad Alessandro Beretta e Vincenzo Rossini.

Inoltre la giuria è davvero d’eccezione: tra i giurati che assegnano il premio per il miglior lungometraggio fanno parte, tra gli altri, gli scrittori Roberto Saviano e Niccolò Ammaniti, il fumettista Art Spiegelman e il cantante degli Afterhours Manuel Agnelli.

Milano -spiega Stefano Boeri, assessore alla Cultura del Comune all’agenzia specializzata Adnkronos- ha tutto per diventare una delle capitali europee del cinema.

In questa città è infatti molto vivo un mondo di produzione indipendente che lavora  nel campo della produzione cinematografica e in quella di creazione di video. Documentari e  ovviamente la pubblicità sono le carte che si gioca la capitale del nord italia.

Ricordiamo che a Milano non esiste solo il ‘Milano Film Festival‘ ma esistono anche altre  realtà che vanno da ‘Film maker’ al ‘Festival del cinema africano’.

Diverse le categorie in gara e i premi riservati ai partecipanti. Tra le novita’ anche nuove location che si aggiungono a quelle storiche: Anteo spazio cinema, auditorium San Fedele e cinema Rosetum si affiancano a Teatro Strehler, Teatro Studio e Parco Sempione.