Sara Tommasi si racconta in una lunga intervista al Corriere della Sera dove parla degli ultimi mesi e della voglia di rimettersi in riga grazie anche alla percorso di cura che ha intrapreso a Chioggia per il suo disturbo bipolare di personalità. Racconta che se avesse una bacchetta magica vorrebbe cancellare gli ultimi anni fatti di droga ed eccessi di ogni genere.

Parla della sua parentesi ormai chiusa con Diprè: “Con lui è stata una sbandata, ci siamo lasciati tre settimane fa. I miei non lo accettavano, minacciavano di denunciarlo. I nonni mi chiamavano continuamente per dirmi che era una storia ridicola, di finirla. Io rispondevo che lo facevo per pubblicità, e poi non ero davvero io in quei filmati…”

Poi racconta della sua carriera che è stata preclusa già dal calendario di Max e per questo vorrebbe cancellare tutto: “Se avessi una bacchetta magica cancellerei tutto compreso il calendario di Max, perché mi ha precluso altre carriere, magari politica o imprenditoriale. L’Isola dei famosi, però, quella no, la terrei. Quando mi hanno detto che avrei partecipato, è stato uno dei giorni più belli della mia vita: da quel momento ti fermano per strada, ti riconoscono, ti fanno le feste…”.

Una Sara che inizia a riprendere in mano la sua vita grazie al fidanzato di sempre e racconta: “È una persona che mi ha aspettata, nonostante Diprè, e mi ha perdonata. Mi sta offrendo un futuro. Con lui mi sento tranquilla”.

Dopo mesi di eccessi, di rivolte nel web per far chiudere la pagina di Andrea Diprè, di comportamenti a limite del legale ora Sara Tommasi è pronta a ripartire, buona vita.