Secondo giorno di conferenza stampa qui a Sanremo. La prima della “prima”. Inizia stasera, infatti, la manifestazione che per 5 lunghe serate accompagnerà il pubblico di Rai 1. Il direttore Giancarlo Leone si dice “gasato” per l’esordio e annuncia cioè che ci aspetta, ovvero “4 ore di diretta, dalle 20,34 a 00, 30, poi Dopofestival“.

La diretta comincerà con un filmato che rende omaggio a tutti i vincitori del Festival dal 51 al 2015: dieci minuti di ricordi “una cosa che non era mai stata fatta, – ha detto Conti- un tuffo in parte nel passato in parte nei giorni nostri. Ciascuno di noi si aggancerà a questo filmato secondo la propria memoria”, seguirà il red carpet dei cantanti (registrato ieri sera) e l’ingresso all’Ariston dove si “accenderà” la scenografia poco a poco. Poi l’omaggio a David Bowie con “Starman” e l’inizio della gara.

I cantanti in ordine di uscita: Lorenzo Fragola, Noemi, Dear Jack, Iurato Caccamo, Stadio, Arisa, Enrico Ruggeri, Bluvertigo, Rocco Hunt, Irene Fornaciari. Laura Pausini uscirà alle 22, Elton John alle 23. Arriveranno sul palco anche Aldo Giovanni e Giacomo che devolveranno il compenso in beneficenza alla cooperativa sociale La Grande Casa onlus, all’associazione Porto Franco e all’associazione Modenese per le malattie del fegato. Altro ospite musicale della serata  Maitre Gims

Il Dopo Festival, dice Nicola Savino che insieme alla Gialappa’s Band e Max Giusti, sarà il padrone di casa, “sarà un confronto tra giornalisti e cantanti: come le interviste del dopopartita, ci saranno quelle del dopofestival. Per capire cosa succederà toccherà vedere il festival, il copione è ancora un foglio bianco. C’è Max Giusti (che non ha rivelato quali personaggi interpreterà), i cantanti ci saranno quasi tutti. “Non sarà un “Quelli che Sanremo…”, ha assicurato Savino.

Leone ha poi risposto, su domanda di una giornalista, agli attacchi di Anzaldi uno dei dirigenti Rai che accusava il Festival di fare promozione a Mediaset avendo tra i conduttori Gabriel Garko, volto prettamente della concorrenza: “Ritengo che il festival di Sanremo sia di tutti. Vorrei ricordare che da sempre il Festival è un luogo extraterritoriale che ha beneficiato del meglio”. Elencando poi tutti i personaggi Mediaset che negli anni scorsi si sono avvicendati sul palco dell’Ariston.

Per quanto riguarda l’ospitata di Elton John, invece, Conti dichiara che “ci saranno domande, uno scambio di battute sopratutto per introdurre le canzoni di stasera. Saranno tre, un modo per ricordare la sua carriera straordinaria”. “Ricorda che sei su Rai 1, non fare domande sul suo matrimonio”, incalza la Gialappa’s ma Conti assicura: “noi lo abbiamo invitato come cantante, non per parlare della sua vita privata. Poi se ciascuno di loro avrà qualcosa da dire, ascolteremo. Io qui ho invitato un cantante, parliamo di musica”.