Si è conclusa la prima serata del Festival di Sanremo 2014, una serata intensa e con moltissimi momenti alcuni tragici, altri divertenti e altri ancora emozionanti.

Il sipario non si è alzato, ma questo si dice porti fortuna, Fabio Fazio ha introdotto il festival con un monologo sulla Bellezza e  su come questa sia poco preservata in Italia. Il monologo però è stato interrotto da due lavoratori del bacino di Napoli e Caserta che dal loggione dell’Ariston intimavano di volersi suicidare se non si fosse letta una lettera di denuncia durante il Festival. La situazione fortunatamente si è risolta nel migliore dei modi. Una contestazione che sembrava un po’ telefonata in quanto mi chiedo come hanno fatto ad entrare all’Ariston i due operai dal momento che sappiamo quanto costano i biglietti e quanta sicurezza ci sia agli ingressi ? Ma questo non ci è dato sapere anche se la contestazione dura esattamente il tempo dell’anteprima prima dei titoli di testa.

Il vero spettacolo poi è cominciato con l’arrivo di Luciana Littizzetto sul palco, momento non particolarmente divertente è stato quello con Laetitia Casta che ha duettato con Fabio Fazio in canzoni italiane e francesi anche se Fazio per fortuna conduce il festival e canta poco.

Raffaella Carrà ha divertito il pubblico eseguendo in playback i brani del suo nuovo album Replay e duettando con Luciana in Fatalità la storica sigla di Pronto Raffaella.

Le canzoni (forse una potrebbe essere un plagio) nella prima puntata sono stati degli intramezzi musicali tra i vari momenti dello spettacolo e non l’oggetto dello spettacolo ma speriamo nelle prossime serate che la musica sia più al centro. Scalpore sul web ha fatto Arisa con le sue trasparenze.

Unica nota positiva la presenza Cat Stevens che ha fatto emozionare sia il pubblico in teatro che a casa.

Questa prima serata del Festival fa un po’ rimpiangere la kermesse dello scorso anno ma speriamo che rotto il ghiaccio la prima sera da domani sia tutto più fluido.

Appuntamento per seguire il Festival su Leonardo.it e con l’hashtag #LeoSanremo