Arisa è la vincitrice di questa seconda volta consecutiva al Festival di Sanremo per Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

Una serata molto dinamica quella della finale che fa dimenticare la pesantezza e lentezza trascinata delle altre puntate. La vittoria di Arisa con il brano Controvento non ha sicuramente sorpreso infatti era già seconda nella classifica parziale di mercoledì sera con Francesco Renga, che per lo stesso ragionamento veniva dato per certo nel podio. La proclamazione non è stata delle più entusiasmanti e piene di suspance e quindi prendiamo atto che Gualazzi è arrivato secondo e terzo Rubino. 

Lo show di questa sera è stato piacevole, ricordava molto lo stile dello scorso anno, le ospitate di Crozza e Ligabue sono state impeccabili, misurate e coinvolgenti.

Stromae ha portato al festival un’esibizione teatrale intensa, particolare anche se in un primo momento pareva più che altro “ubriaco”.

Claudia Cardinale un po’ deludente in quanto sfruttata più che altro per proclamare i voti della critica e inopportuna la scelta di far esibire i giovani dopo la mezzanotte e mezza per pochi secondi a testa, forse era meglio una canzone corale ?

Il proclamo arriva all’una e un quarto e il festival si chiude con l’esibizione di Arisa con balletto dei conduttori, stravolti e stanchi salutano e augurano una buonanotte.

Che dire forse su questo Festival le ambizione erano alte, forse troppo. Al prossimo anno.

Da parte mia grazie a tutti quelli che hanno seguito con Leonardo.it il Festival di Sanremo, alla prossima avventura televisiva!