Arrivo al Roof dopo essermi persa i primi quattro cantanti (Molinari e Concotti, Malika Ayane, Marco Mengoni e Elio e le storie tese) causa una pizza al Dick Turpin. Riesco a vedere però Luciana che fa un monologo sull’amore per poi passare al tema del femminicidio. Si danza contro la violenza sulle donne.  Parte il flash mob ed anche Luciana a modo suo accenna passi di danza.Se non ora quando è il motto. Mentre si balla all’Ariston un milione di donne sta danzando contro la violenza.

Quindi arrivano i Marta sui tubi con Vorrei. Diretti dal maestro Cerioni vestito come Jack Sparrow. Mi pare che quasi tutte le canzoni migliorino sensibilmente al secondo ascolto. Luciana dice che l’ha appena chiamata il Bolscioi.

Luciana Littizzetto taglia una ciocca di barba del Maestro Vessicchio.

Chiara torna vestita di nero contro il velluto rosso del completo del maestro Roberto Rossi. E ricanta la canzone di Francesco Baustelle Bianconi. Ma è un attimo e subito arriva Baggio, Roberto Baggio uno che al pallone dava del tu ed ora ha i capelli tutti bianchi, porca miseria. e scopriamo che il campione è anche uomo di grande impegno sociale ed umanitario ad altissimi livelli. Infine legge una semplice ma toccante lettera dedicata ai giovani.

Sotto casa di Gazzè arrivano i testimoni di Geova e lui ci fa una canzone orecchiabile alla Madness. Hanno così cantato la metà dei cantanti big in gara.

Ma è il momento Avon: ecco Annalisa vestita da nuvola rosa in mutande ci ricorda che i satelliti volano sulle formiche, abitualmente.

Arriva Maria Nazionale  con tutto di fuori con E’ colpa mia di Servillo e Mesolella. Grande voce. Le tette di Maria Nazionale sono patrimonio dell’Unesco. Canzone bellissima, non c’è che dire.

Cristicchi torna con La prima volta che sono morto. Orecchiabile, testo divertente. Preferivo Mi manchi e non sono la sola. 

La Littizzetto restituisce la ciocca di barba a Vessicchio. Poi c’è Anthony and the Johnsons che canta la suggestiva You are my sister. Fazio gli chiede semplicemente come è nata questa canzone e Anthony parla circa ventisette minuti. La prossima volta meglio non chiedere.

Litty rientra vestita da Per chi suona la campana ed arriva subito il Gobbo di Notre Dame, ovvero quell’allegrone di Kekko con tutti i Modà. Ma ecco il dodicesimo apostolo, pardon, cantante, Daniele Silvestri. A bocca chiusa con Renato Vicini che traduce in Lis.

Stasera il televoto pesa il 25% e a fine serata ci sarà la classifica provvisoria. Chiude la serie dei Big Raphael Gualazzi con sai ci basta un sogno che secondo me è una delle più papabili per la vittoria finale.

Bravissima la pianista ventenne Eleonora Amellini che suona Chopin.

Arrivano i giovani: il primo è Andrea Nardinocchi, diretto da Andrea Mirò. Se non fosse che lui è di persona molto antipatico, la canzone è gradevole. Voto 7.

Antonio Maggio, ex Aram Quartet ed ex XFactor 1,  tutto di rosso vestito. Mi servirebbe sapere. Dirige Massimo Morini con una moneta da zero euro. tanti pezzi zumpa zumpa quest’anno. Se arriva primo è primo maggio, dice Luciana.

Paolo Simoni, vincitore di Musicultura 2009,  canta Le Parole, diretto da Marco Sabiu. Un pianoforte rosso e una voce che ricorda un po’ Lucio Dalla. Ha la faccia di Furio di Magda. Voto 6. Alla fine del pezzo attacca un post it sul microfono con su scritto “Riprendiamoci il futuro”.

Ilaria Porceddu da X Factor 1 canta In equilibrio un brano con parti in dialetto sardo che parla di circo ed amore. Voto 8.

Albano è il terzo grande italiano che viene a ritirare il Premio Città di Sanremo. Presentato da Fazio, Litty e Laura Chiatti. Standing ovation. A seguire Felicità con la Chiatti che interpreta Romina Power.

I giovani che vanno in finale sono: ANTONIO MAGGIO e ILARIA PORCEDDU.

La classifica provvisoria dei Big in base al televoto di stasera è stata un po’ contestata dal pubblico all’interno del teatro che è sembrato alquanto alterato soprattutto per le posizioni di Malika Ayane ed Elio e le Storie Tese. Ecco la classifica nel dettaglio:

14 ALMAMEGRETTA

13 MARTA SUI TUBI

12 MALIKA AYANE

11 SIMONE CRISTICCHI

10 MAX GAZZE’

9 DANIELE SILVESTRI

8 ELIO E LE STORIE TESE

7 MARIA NAZIONALE

6 SIMONA MOLINARI PETER CINCOTTI

5 GUALAZZI

4 CHIARA

3 ANNALISA

2 MODA’

1 MARCO MENGONI