Era il 20 settembre di ben quattro anni fa quando Sandra Mondaini ci ha lasciati a seguito di una lunga malattia. Da sempre considerata una delle più grandi signore della televisione italiana, la Mondaini ha fatto la storia della televisione italiana assieme al marito Raimondo Vianello – scomparso proprio nello stesso anno ma cinque mesi prima – e altri nomi tra cui Mike Bongiorno e Pippo Baudo.

La sua carriera comincia nel 1949 al Teatro Olimpia di Milano con la commedia “Ghe pensi mi“, per intraprendere poi la strada del cinema e della televisione, dove nel 1954 approda in RAI con “Settenote” e poi con “Fortunatissimo” al fianco di Mike Bongiorno. La strada per Sandra vede moltissimi successi sia nel piccolo schermo che al cinema e nei musical e per questo motivo è riuscita ad affermarsi come soubrette, conduttrice e attrice ma soprattutto come comica, specialmente quest’ultimo fu un tocco vincente che, grazie alla sua simpatia e grande professionalità, le fece guadagnare un posto nei cuori degli italiani.

Nel 1958 incontra Raimondo Vianello, che sposerà quattro anni dopo e assieme diventeranno una delle coppie più amate di sempre della televisione italiana. Assieme continua la loro carriera nella televisione con programmi di varietà, ma il grande successo arrivò con Canzonissima 1961, che ripete anche l’anno successivo. Tra gli anni ’60 e ’70 la Mondaini collabora con grandissimi artisti del panorama italiano e non tra cinema, teatro, televisione e radio e dal 1978 scoppia il successo per Sbirulino, lanciato nel programma “Io e la Befana”, che conquista ulteriormente il pubblico italiano coinvolgendo soprattutto i bambini. Ma le strade con la Rai si divisero negli anni ottanta, quando Sandra e Raimondo passano alla rete privata di Silvio Berlusconi dove lavorarono per ben 26 anni con trasmissioni come “Attenti a noi due”, “Sandra e Raimondo Show” e “Buona Domenica“.

Programma di enorme successo è l’indimenticabile sit-com “Casa Vianello“ in cui Sandra e Raimondo raccontavano in maniera ironica la vita matrimoniale di una normale coppia e al quale sono seguiti anche Cascina Vianello e Crociera Vianello. Una grandissima carriera nel mondo della televisione lasciata a malincuore per problemi di salute, prima il cancro e poi la vascolite che la costrinse alla sedia a rotelle. Ma noi Sandra la vogliamo ricordare così, attraverso questi tre semplici sketch divertenti, tra i centinaia che hanno rallegrato le serate di milioni di italiani:

foto by InfoPhoto