Sam Smith è stato costretto ad annullare il concerto di Milano, in programma questa sera 9 marzo, all’Alcatraz. Il cantante ha dovuto prendere questa decisione a causa di un’infezione polmonare che l’ha messo ko. Una decisione piuttosto inattesa, anche perché Sam Smith era apparso piuttosto in buona salute nel corso della presentazione del concerto. Tutti coloro che hanno acquistato il biglietto sono ovviamente invitati a conservarlo perché verrà interamente rimborsato.

Sam Smith: prossimi concerti in Italia

I fans accorsi per godersi la sua esibizione dovranno riprovare ad accaparrarsi i biglietti per i prossimi concerti previsti in Italia (quello all’Alcatraz di stasera, che è stato annullato, aveva fatto registrare il tutto esaurito). Sam Smith ha annunciato infatti che tornerà in Italia il prossimo mese di giugno: il 20 a Milano (Assago Summer Arena) e il 21 a Roma (Rock in Roma).

Al di là dell’infezione ai polmoni che l’ha costretto ad annullare l’esibizione all’Alcatraz di Milano, il 2015, almeno finora, è stato un anno piuttosto fortunato per Sam Smith: soltanto un mese fa, ad esempio, è stato incoronato miglior artista emergente ai Grammy Awards, gli Oscar della musica.

Sam Smith: a lavoro sul secondo album

La promozione del suo primo album In The Lonely Hour ha fatto registrare il tutto esaurito in ogni tappa del tour e Sam Smith è già al lavoro sul secondo disco. “Concepisco l’album come una forma d’espressione personale, quasi un diario”  ha raccontato del suo nuovo progetto. Scherzando, l’artista ha dichiarato che le prime due canzoni scritte sono addirittura più deprimenti di quelle il suo pubblico è abituato a conoscere: “Io parlo dei momenti tristi della vita che capitano a tutti, non potrei mai fare come Pharrell Williams che canta di felicità. Ma non sono una persona triste proprio perché mi libero della tristezza nelle mie canzoni“.