Lucio Battisti torna nell’occhio del ciclone (mediatico) a 15 anni dalla sua morte.

Involontario protagonista di una vicenda poco artistica, e molto commerciale, il celebre cantautore non può riposare neanche da morto.

La sua salma sembrerebbe infatti essere in attesa di trasferimento dal Comune di Molteno, dove si trova dalla sua morte, a Roma, città in cui si trova la vedova Battisti, o a Rimini, presso il figlio Luca.

Le motivazioni di questo cambio di ‘residenza’ starebbero nella decisione della Corte d’Appello di Milano che lo scorso 26 agosto avrebbe concesso al Comune di Molteno la possibilità di organizzare il festival ‘Un’Avventura, Le Emozioni‘ anche senza il consenso della famiglia dell’artista.

Il festival protagonista di questa diatriba si è tenuto ogni anno, dal 1999 al 2008, proprio nel Comune di Molteno e alla sua organizzazione si era duramente opposta Grazia Letizia Veronese, moglie di Battisti, per la quale probabilmente l’evento sfruttava eccessivamente l’immagine del cantante.

Se da un lato il Comune di Molteno adesso sembrerebbe essere pronto per l’organizzazione di una nuova edizione del tanto discusso Festival, dall’altro la famiglia Battisti non sembrerebbe essersi arresa, è infatti già stato annunciato il ricorso in Cassazione.

Intanto (confidenza?) la moglie avrebbe avviato le pratiche per il trasferimento.

Godiamoci insieme un pò di sana musica cantautoriale firmata da il grande Lucio Battisti e come andrà a finire questa storia…’lo scopriremo solo vivendo‘: