Sabina Guzzanti ha partecipato alla manifestazione La notte dell’onestà organizzata a Roma in pizza del popolo dal Movimento 5 Stelle e ha attaccato pubblicamente e duramente Maria De Filippi. La comica Sabina Guzzanti contro Maria De Filippi  che definisce: “La considero una nemica dell’umanità, per quella sua determinazione a trasformare ogni aspetto della vita umana in qualcosa di mercificabile. Non è una questione degli argomenti che tocca. Se pure parlasse di tragedia greca, il risultato sarebbe sempre lo stesso.”

Nel suo intervento Sabina non voleva andare contro la De Filippi ma piuttosto contro il sistema culturale che lei rappresenta e il modo con cui racconta le storie in televisione. La Guzzanti ritiene che il problema dell’Italia in questo momento sia principalmente culturale e poiché il sistema radio-televisivo italiano è il principale megafono di questa cultura polemizza contro i modelli di riferimento delle nuove generazioni.

La De Filippi sicuramente è un modello seguito da giovani e meno giovani, basti pensare ai 6 milioni di telespettatori che ogni sabato sera seguono C’è Posta, e la sua forza mediatica e di popolarità renderebbe invidioso qualsiasi altro esponente dello spettacolo italiano.

La Guzzanti poi si è esibita in un suo cavallo di battaglia (la De Filippi ha influenzato anche il sottoscritto) con l’esibizione della tragedia greca di Edipo Re che ha già fatto in altre sue apparizioni televisive come SenzaFiltro di Santoro.

La manifestazione aveva lo scopo di tenere accesi i riflettori sullo scandalo di Mafia Capitale e sicuramente non sulla situazione culturale del sistema televisivo italiano e allora mi chiedo se alla fine, almeno in quest’occasione, non sia la Guzzanti che si è servita della De Filippi per aver maggior visibilità ?

Photocredit: C’è Posta per Te – Facebook