Il film su Deadpool è ormai entrato in cantiere, e come ci si aspettava da tempo, Ryan Reynolds è stato confermato quale protagonista. La scelta sembrava infatti obbligata dopo aver visto l’attore nei panni del Merc with a Mouth (“il mercenario chiacchierone”) in X-Men le origini – Wolverine, per quanto in un ruolo piuttosto ridotto, e coadiuvato nelle parti atletiche dal fenomeno Scott Adkins.

È stesso lo stesso Reynolds a dare la notizia ufficiale, tramite un tweet in cui cita una delle esclamazioni preferite di Deadpool,It’s Chimichanga Time”.

Ma di preciso chi è Deadpool? Nato come personaggio minore nell’universo degli X-Men della Marvel, e in particolar modo all’interno del passato di Wolverine, grazie alla bravura degli scrittori delle sue storie e alla sua simpatia innata, presto Deadpool è diventato una delle icone tra le più amate nella Casa delle Idee.

Caratteristiche fondamentali del personaggio sono l’abitudine di rompere la quarta parete, le battute folli e citazioniste durante le scene d’azione convulse e la propensione alla totale follia, a volte anche cruenta e senza pietà. Sotto un costume rosso e nero si nasconde un uomo che ha subito violenze atroce, il cui risultato è impresso sul suo volto, completamente sfigurato dagli esperimenti che lo hanno reso un killer letale, anche se un po’ tocco.

A quanto pare a dirigere la pellicola della 20th Century Fox, che detiene i diritti del personaggio, sarà Tim Miller, esperto di effetti speciali (ottimo il suo lavoro in Scott Pilgrim vs. The World) diventato regista per l’occasione. Le riprese dovrebbero partire a marzo per far arrivare al cinema il film nel 2016. Alla sceneggiatura Rhett Reese e Paul Wernick, autori del simpatico Zombieland.

Qui di seguito vi proponiamo il filmato di un test interamente in computer grafica che la 20th Century Fox aveva realizzato per comprendere le potenzialità e l’attitudine del pubblico nei confronti di Deadpool: a quanto pare l’esame è stato superato a pieni voti.

Foto: Marvel