Liam Neeson sembra essere sempre più affezionato al genere action che negli ultimi tempi gli ha regalato una nuova giovinezza con titoli come Taken, The Grey, La preda perfetta e via dicendo.

In Run All Night, il suo nuovo progetto che uscirà in America dal 17 aprile 2015, l’attore irlandese ritrova uno dei suoi registi preferiti, quel Jaume Collet-Serra che lo aveva diretto in Unknown e Non-Stop, probabilmente più noto per il diabolico horror Orphan.

Affiancato da un bel cast composto da Ed Harris (A History of Violence), Vincent D’Onofrio (Full Metal Jacket), la bella Genesis Rodriguez (Tusk) e Joel Kinnaman, Neeson è il protagonista di quello che pare un film d’azione fortemente velato da sfumature noir.

Il suo personaggio è infatti un assassino giunto alla fine della carriera, e praticamente in età da pensione, che deve cercare di convincere il suo vecchio boss a lasciar stare suo figlio. Inevitabile lo spargimento di sangue.

Questa la sinossi ufficiale del film:

Jimmy Conlon, gangstar e sicario di Brooklyn, una volta conosciuto come “il becchino”, ha sicuramente visto giorni migliori. Da lungo tempo migliore amico del boss della mala Shawn Maguire, Jimmy, ora 55enne, è tormentato dai peccati del suo passato, ma anche da un tenace detective della polizia che è stato alle sue calcagna per 30 anni. Negli ultimi tempi l’unico conforto di Jimmy è stato il whiskey.

Ma quanto il suo perduto figlio Mike diventa un bersaglio Jimmy deve fare finalmente una scelta tra la famiglia criminale che si è creato e quella reale che ha abbandonato molto tempo prima. Con Mike in fuga l’unico riscatto di Jimmy per i suoi errori del passato potrebbe consistere nell’evitare al figlio il destino che sicuramente l’attende… trovarsi al lato sbagliato di una pistola. Senza un riparo sicuro, Jimmy ha solo una notte per capire dove si colloca la sua fedeltà e vedere se finalmente può fare qualcosa di giusto.

Foto: Warner Bros