Miley Cyrus vi è uscita dalle orecchie, lei e l’abisso ben poco disneyano in cui è precipitata, tra leccate di martelli e bocce metalliche a penzoloni? Tranquilli, ci pensa Ron Jeremy, il pornodivo più amato degli anni Ottanta – un po’ per la sua interpretazione di Diego Armando Maradona nel grande classico del genere, “Moana e Cicciolina ai Mondiali”, un po’ per il suo aspetto neanderthaliano che non minaccia l’autostima dei fruitori del business – a farvela diventare simpatica. Eccolo, in tutto il suo primitivo splendore, nella sua toccante interpretazione di “Wrecking Ball“, il pezzo con cui Miley, abbinandolo al suo twerking baronale, ha choccato Will Smith agli ultimi VMA.