Roman Polanski ha annunciato che a breve inizierà le riprese di un nuovo film.

Il titolo sarà “D” e il film si ispirerà alle vicende che coinvolsero il Capitano Alfred Dreyfus nel 1894.

Il film , pur se incentrato su un altro personaggio, parla, in un certo senso, anche delle accuse di stupro che furono mosse al regista qualche tempo fa e per le quali in Francia fu assimilato al Capitano Dreyfus.

Forse un paragone esagerato ma che comunque è stato d’aiuto al regista polacco che ha partorito l’idea di girare una spy story su questo personaggio controverso, prima accusato e condannato per essere poi dichiarato innocente solo dodici anni dopo.

Roman Polanski ha spiegato la sua idea al New York Times:

Ho sempre voluto fare un film sull’Affare Dreyfus trattando la vicenda non come un dramma in costume, ma come una spy story. In questo modo posso mostrate lo stretto legame con ciò che accade oggi nel mondo, le cacce alle streghe, la paranoia della sicurezza, i tribunali militari segreti, le agenzie di spionaggio fuori dal controllo dei governi, le operazioni di copertura e la violenza della stampa.

Le riprese  del fil inizieranno a Parigi entro la fine dell’anno.