Marc Muller è il nuovo direttore del Festival del Cinema di Roma. In quattro mesi di lavoro ha lavorato sodo per lasciare da subito il suo marchio. Presentato il programma davanti alla stampa, Muller ha subito anticipato alcune delle star che saranno presenti alla rassegna presso l’Auditorium Parco della Musica.

Per la settima edizione del Festival sono già stati confermati Sylvester Stallone e (seppur con qualche riserva) Quentin Tarantino, che rappresenta l’asso nella manica per Muller. Il direttore del Festival torna a Roma (sua città natale) dopo ventidue anni di assenza, di cui otto passati a far la regia di una Mostra, quella di Venezia, che ha visto sfilare glamour e insieme film di altissima qualità.

Quest’anno è per lui un anno di prova, utile a gettare le basi per gli anni a venire. Una sorta di antipasto. Roma si prepara a confermarsi ancora una volta come uno dei più grandi appuntamenti del cinema internazionale. L’avventura di Muller al timone è appena iniziata e quello che verrà sarà un progetto che crescerà per gradi:

”Un risultato provvisorio. Il mio motto e’ andare avanti, sempre, a 360 gradi. In tutte le direzioni”.

La BNL Gruppo BNP Paribas sarà il partner principale dell’evento, per il settimo anno consecutivo. Per quanto concerne i costi, il presidente Paolo Ferrari spiega:

”Il Festival costa 12 milioni, di cui 4 sono coperti dalle istituzioni”.