Ronnie Wood dei The Rolling Stones ha raccontato di essere stato malato di cancro ai polmoni e di aver pensato di ritardi dalle scene: ora è guarito grazie ad un’intervento avvenuto lo scorso Maggio. Il chitarrista Ronnie Wood, 70 anni,  dei The Rolling Stones in un’intervista al Daily Mail  ha parlato per la prima volta del suo cancro ai polmoni scoperto a inizio anno e vinto,grazie ad un’intervento, lo scorso maggio.

La rockstar ha confessato uno stato di depressione e difficoltà nei giorni dopo la diagnosi che è avvenuta per caso a seguito di alcuni controlli di routine:“controlli di routine a cui tutti gli Stones si sottopongono prima di iniziare un tour: “Sono andato a farmi vedere dal mio medico di fiducia perché tutti noi dobbiamo farci dei controlli prima di andare in tour e lui mi ha chiesto se volessi andare più in profondità, controllando il cuore, i polmoni e il sangue. C’è stata una settimana in cui tutto era appeso ad un filo e avrebbe potuto essere la fine. In quei casi, non sai cosa può succedere”.

Ronnie nell’intervista ha confessato che appena scoperta la neoplasia, ha chiesto al medico di intervenire immediatamente, rifiutandosi di sottoporsi a chemioterapia se l’esito dell’operazione fosse stato negativo: ”Non avrei usato quella baionetta contro il mio corpo. Non avevo paura che non funzionasse, ma non volevo perdere i miei capelli. Questi capelli non sarebbero andati da nessuna parte, mai. A quel punto non potevo che sperare che tutto si sarebbe risolto nel migliore dei modi e la settimana successiva ho saputo che non si era esteso. E prima dell’operazione ho guardato il medico e gli ho detto: ‘Che la battaglia abbia inizio’”.

Una vita fatta di eccessi tra alcool e droga: la rockstar assicura di aver chiuso con tutte le dipendenze.

Il tutto si è risorto per il meglio e il chitarrista dice di essere pronto per affrontare l’ennesimo tour con gli Stones tra settembre e ottobre. Sono attesi anche in Italia a Lucca il 23 settembre.