Da tempo si vociferava circa l’uscita di un nuovo album dei Rolling Stones. Ora la notizia è stata finalmente ufficializzata: il nuovo disco della band capitanata da Mick Jagger sarà dedicato al blues e uscirà il prossimo dicembre, come anticipato in un’intervista al quotidiano francese Le Figaro da Don Was, storico produttore del gruppo.

Il disco è composto da cover di pezzi di Chicago blues. E’ stato inciso dal vivo nello studio in appena tre giorni, con i musicisti in cerchio intorno ai microfoni. Non sono state correzioni digitali ai brani. Questo vuol dire che si sente la batteria di Charlie Watts entrare direttamente nel microfono di Mick Jagger. L’album ha un suono molto crudo, molto vero. Cattura la loro essenza” ha spiegato Was.

Posso anche confermare la presenza di Eric Clapton che stava incidendo in uno studio vicino – continua Don Was -. Li ha sentiti suonare e gli è venuto un colpo. Lui era ancora un ragazzino quando andava a vedere gli Stones  a Richomnd nei club. Erano ancora agli inizi e Eric era già un fan. Ha preso in prestito una delle chitarre di Keith e si è messo a suonare due pezzi. È  stata una cosa eccezionale da vedere”.

La partecipazione di Clapton sarà dunque il fiore all’occhiello del nuovo lavoro di Jagger e compagni, tornati in studio ad oltre 10 anni da A bigger bang, che risale ormai al lontano 2005.

Il nuovo disco della band, definito da Was “la cosa migliore che ho fatto con gli Stones”, sarà presentato giovedì 6 ottobre, come lasciato intendere sui social dalla scritta “Coming october 6”, giorno che precede lo show dei Rolling Stones al Desert Trip Festival, cui prenderanno parte anche Paul McCartney, Bob Dylan, Roger Waters, Neil Young e gli Who.

Ad alimentare le aspettative circa l’ultima fatica degli Stones ci ha pensato poi Ron Wood , che sul red carpet del Toronto Film Festival, dove la band era impegnata per la première di Havana Moon, ha dichiarato: “Sarà grandioso. Lo amerete. Questo è ciò che sono gli Stones: una blues band”.