Parte il countdown per Rogue One: A Star Wars Story, il primo degli spin off previsti di una delle saghe cinematografiche più longeve ed amate di sempre. Il film arriverà nelle sale cinematografiche italiane a partire dalla seconda settimana di dicembre, quindi mancano poco più di due mesi all’evento. E mentre i fans della saga di Star Wars attendono che Rogue One si possa vedere al cinema, diversi professionisti coinvolti nella produzione hanno commentato il fatto che il film avesse richiesto dei reshooting, ossia ulteriori riprese per sostituire quelle precedenti.

I reshooting si sarebbero resi necessari quando la Disney (che detiene i diritti di Star Wars) ha imposto che la pellicola avesse toni meno cupi di quelli che le erano stati cuciti addosso. E così, il regista Gareth Edwards e il cast hanno dovuto rimettersi all’opera. Felicity Jones, che in Rogue One interpreta il personaggio di Jyn Erso, ha commentato l’accaduto con un’affermazione chiara e concisa: “Ci siamo resi conto, semplicemente, che avremmo potuto fare di più e meglio“. Anche Kathleen Kennedy, presidente della Lucas Film, ha minimizzato la faccenda. Rogue One andava reso meno cupo e questo si è tentato di fare: il risultato sarà poi giudicato dagli spettatori in sala.

In attesa che trascorrano questi due ulteriori mesi che separano dall’uscita di Rogue One: A Star Wars Story, sono stati pubblicati nuovi materiali del film. Si tratta di un poster e del final trailer (quest’ultimo disponibile anche in lingua italiana).

Nel nuovo poster che è stato diffuso compaiono in dimensioni maggiori i personaggi di Jyn Erso e Darth Vader mentre sotto si scorge il resto dei protagonisti:

rogue one poster

Questo è invece il video del final trailer di Rogue One in lingua italiana: