Roger Moore è morto a 89 anni in Svizzera dopo aver combattuto una breve ma coraggiosa battaglia contro il cancro: addio all’attore che trovo la popolarità con James Bond essendone stato il terzo interprete dopo Sean Connery e George Lazenby. Roger Morre ottenne anche il record di attore più longevo nei panni dell’agendo segreto 007 realizzando ben 7 film.

L’annuncio della morte dell’attore è stato dato dai figli Deborah, Goffrey e Christian attraverso un comunicato diffuso dal profilo twitter ufficiale di Roger Moore dove si legge: “È con il cuore pesante che dobbiamo annunciare che il nostro amorevole padre, Sir Roger Moore, è morto oggi in Svizzera dopo una breve e coraggiosa battaglia contro il cancro. L’amore con il quale ci ha circondati nei suoi ultimi giorni è stato così immenso che non può essere quantificato con le sole parole”.

L’attore era nato a Londra nel 1927 da un poliziotto e una casalinga. Durante la Seconda Guerra Mondiale frequenta la scuola di Battersea, ma a causa del conflitto è trasferito alla Holsworthy, nel Devon. In seguito studia alla Dr Challoner’s Grammar School e s’iscrive all’Università di Durham, ma non si laurea. Il sogno e la passione per l’arte dello spettacolo è tale che decide di intraprendere il percorso dell’Accademia Reale di Arti Drammatiche grazie anche al regista Desmond Hurst che gli paga le rette.

Negli anni ’40 Roger Moore partecipa alle riprese di moltissimi film come comparsa tra cui in Cesere e Cleopatra dove incontra il suo mito Stewart Granger. Poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, a 18 anni, è arruolato nel servizio militare dove riesce ad ottenere il grado di capitano e più tardi è al comando di una piccola compagnia di deposito nella Germania dell’Est. Dopo questa parentesi militare nei primi anni ’50 torna alla passione per il cinema e lo spettacolo prestando il suo volto come modello in molte campagne pubblicitarie sopratutto di maglioni e dentifrici. Questo periodo della sua vita sarà criticato dalla critica cinematografica per sminuire le sue doti da attore.

Il 1953 è l’anno fondamentale per Roger Moore che si trasferisce negli Stati Uniti e ottiene un contratto con la Metro Goldwyn Mayer ma purtroppo i suoi primi film furono quasi tutti un flop al botteghino. Nel 1962 arriva la sua partecipazione alla serie Il Santo dove veste i panni di Simon Templar e ottiene la popolarità in tutto il mondo diventando un vero e proprio divo del cinema a stelle e strisce tanto idolatrato in Europa quanto criticato dalla stampa americana. Infatti sorprese la scelta di affidargli il ruolo di James Bond che fu di Sean Connery, ma proprio quei film furono il suo volano per la sua popolarità mondiale.

Moore continuò a lavorare per il cinema fino alla fine degli anni ’90 mentre dal 2000 in posi si contano ospitate in televisione tra interviste, talk show e documentari.

Roger Moore è morto: l’annuncio della famiglia