E’ morto all’età di ottantaquattro anni l’attore di origine australiana Rod Taylor, noto soprattutto per aver interpretato il ruolo del protagonista in una delle pellicole più celebri di Sir Alfred Hitchcock, il film cult Gli Uccelli (The Birds, 1963).

Rod Taylor si è spento nella sua casa di Los Angeles, in seguito ad un attacco cardiaco, a pochissimi giorni dal suo ottantacinquesimo compleanno (era nato l’11 gennaio del 1930).

Popolare già a partire dagli anni Cinquanta, Rod Taylor ha conosciuto il successo soprattutto grazie a Gli Uccelli, il popolare film di Hitchcock, considerato un vero e proprio capolavoro della cinematografia mondiale. Taylor interpretava il ruolo del giovane avvocato Mitch Brenner, tra i personaggi che dovranno poi vedersela contro stormi di uccelli impazziti che attaccano i cittadini di Bodega Bay. Un film tripudio di effetti speciali ma anche di significati psicanalitici – molto cari a Hitch – che è diventato sin da subito pietra miliare del cinema.

Oltre ad essere stato protagonista de Gli Uccelli, Rod Taylor ha recitato ne L’uomo che visse nel futuro di George Pal, Il Gigante di George Stevens (con James Dean), La mia spia di mezzanotte di Franck Tashlin, Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni. La sua ultima apparizione al cinema è stata invece in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino, in cui ha interpretato Winston Churchill.

(photo credit: “Gli Uccelli” di Alfred Hitchcock)