Robin Thicke tradì la futura moglie con… Britney? L’autore di “Blurred Lines” avrebbe avuto un flirt con la Spears dieci anni fa, quando era già fidanzato con Paula Patton, ora sua moglie. Ecco come sono andate le cose.
Nel 2003 Robin Thicke era ancora lontano dal concepire la musica e, soprattutto, il testo piuttosto esplicito di “Blurred Lines”, ma con le donne ci sapeva già fare. Al punto che, secondo il magazine In Touch Weekly, aveva avuto una relazione clandestina mentre era fidanzato con l’attrice Paula Patton. Ma il dettaglio più interessante della notizia svelata dalla rivista statunitense sta nel nome dell’ “altra” con cui Thicke avrebbe tradito la moglie: Britney Spears.
Un colpo da vero dongiovanni, visto che si parla di una vicenda accaduta quando la carriera dell’artista doveva ancora decollare e la popstar, invece, era all’apice del proprio successo. Per la cronaca, nel 2003 la 22enne Britney, che aveva chiuso la sua storia con Justin Timberlake, pubblicava “In The Zone”, album che avrebbe venduto oltre 10 milioni di copie nel mondo grazie a singoli come “Toxic” e “Me Against The Music”; il 26enne Thicke, invece, riusciva a far uscire il suo primo disco “A Beautiful World”, che aveva in copertina una foto della fidanzata, Paula Patton (sposata nel 2005).

Secondo quanto riferito da In Touch Weekly, Thicke e la Spears si frequentarono per un po’: all’inizio solo per motivi professionali, ma poi finirono per uscire insieme più volte. A quanto pare, però, si trattò, però, solo di un flirt. Dopo poche settimane la relazione si interruppe e Britney nel 2004 sposò l’amico d’infanzia Jason Alexander, con uno dei matrimoni più brevi della storia del pop: appena 55 giorni.