Le rockstar, si sa, non riescono a stare lontane dai guai, sia che si tratti di situazioni in cui sono coinvolte direttamente sia che si tratti di guai indiretti. Robbie Williams, ad esempio, non è mai stato capace di schivare le situazioni complicate. Basta pensare che nei mesi scorsi l’ex Take That avrebbe litigato persino con Jimmy Page, il celebre chitarrista della band Led Zeppelin, suo vicino di casa. Motivo del contendere? Page avrebbe contestato il fatto che Robbie Williams volesse ampliare la sua già enorme dimora (che conta già quarantasei stanze e ha un valore di oltre venti milioni di euro) e si sarebbe rivolto al Comune di Londra per fermare i lavori.

In quest’ultimo caso, Jimmy Page ha contestato il fatto che i lavori all’interno della dimora di Robbie Williams e consorte potessero provocare vibrazioni, e quindi possibili danni, alla sua casa confinante.

La moglie di Robbie Williams sarebbe però finita invischiata in un altro caso forse ancor più spinoso. Su di lei penderebbe infatti l’accusa di aver molestato l’ex assistente domestico Gilles De Bonfilhs. L’uomo fu licenziato lo scorso mese di gennaio e avrebbe contestualmente citato in tribunale sia Robbie Williams sia sua moglie Ayda Field.

Secondo quanto riportato dal sito americano TMZ, la Field sarebbe stata accusata di girare nuda per casa, di voler condividere i dettagli della sua vita sessuale e di chiedere continuamente all’ex domestico di rivelargli i suoi. La moglie di Robbie Williams avrebbe insomma messo in atto una serie di comportamenti che non sarebbero stati affatto graditi dall’ex domestico di casa (pare che la donna gli chiedesse anche di esprimere giudizi sul suo corpo). Gli avvocati della coppia sono ovviamente già al lavoro per cercare di smontare tutte le accuse.