Ritorno al Futuro è considerato un cult inossidabile dagli appassionati di sci-fi, ma il film diretto da Robert Zemeckis nel lontano 1985 usa i viaggi nel tempo anche per strappare un sorriso e sottolineare le differenze generazionali che separano genitori e figli. Il documentario “Back in Time” che uscirà per festeggiare i trent’anni del film va anche oltre.

Si è parlato tanto di un quarto film per la saga di Ritorno al Futuro, mai realizzato, con il cast originale composto da Michael J. Fox, Christopher Lloyd e Lea Thompson. A riunirli di nuovo davanti alla telecamera ci pensa ora “Back in Time”, l’appassionato documentario diretto da Jason Aron, che arriverà ad includere interviste al regista Zemeckis, all’autore del soggetto Bob Gale e al compositore dell’indimenticabile colonna sonora, Alan Silvestri.

Quello pubblicato qui sotto è il primo trailer del lungometraggio che era partito come semplice tributo fan-made, fino a trasformarsi in un serio progetto da cinema. Il regista Jason Aron ha iniziato a finanziare l’opera racimolando donazioni sulla piattaforma Kickstarter: l’obiettivo da raggiungere è fissato a 50.000 dollari.

La pagina sul sito di crowdfunding rimarca che lo scopo ultimo non era realizzare l’ennesimo “dietro le quinte” ma raccontare l’impatto che Ritorno al futuro ha avuto sulla cultura. Per questo motivo Back in Time darà voce anche ai fans che hanno sostenuto il progetto. Gli ospiti speciali del documentario includono Dan Harmon (creatore della serie tv Community) e Adam F. Goldberg (creatore della serie tv The Goldbergs).

Back in Time uscirà nei cinema USA il prossimo ottobre, il periodo esatto in cui Marty McFly viaggia nella Hill Valley del “futuro”, in Ritorno al futuro 2