Il 15 giugno debutterà su Raiuno “La posta del cuore“, un nuovo programma che vedrà alla conduzione il ritorno di Rita Dalla Chiesa accanto a Fabrizio Frizzi. Caso vuole che proprio in quel giorno i due si sono sposati, anche se nel lontano 1992, e la presentatrice non poteva non notare questa strana coincidenza, così come racconta in un’intervista a “Vanity Fair”:

“Da non crederci, a me però fa piacere. Penso sia un modo per dire che non ci siamo voluti bene per niente. A qualcosa è servito. Mi fa un immenso piacere che Fabrizio abbia suggerito il mio nome per il programma. Ci vogliamo sempre bene, diciamo che io sono il suo passato, la sua attuale moglie (Carlotta Mantovani, ndr) il suo presente”.

La presentatrice, entusiasta di calcare nuovamente le scene con Frizzi, oggi è serena ma ha confermato di aver sofferto tanto per lui in passato:

“Per due anni sono entrata in crisi, anche perché lui si è rifatto una vita prima di me. Sono stata molto male, dopo mi sono resa conto che la nostra storia non poteva toccarla nessuno. Oggi abbiamo un’alchimia nata in 16 anni di vita insieme, perché non bisogna dimenticare che noi lavoravamo anche insieme. Era un rapporto totale. Ancora mi ricordo la sensazione che ho provato la prima volta che siamo tornati sul palco insieme, dopo la separazione, quando a fine spettacolo lui non è tornato a casa con me”.

Il passato però è ormai alla spalle e la Dalla Chiesa è pronta a tornare in tv dopo un lungo periodo di assenza in cui si è dedicata ad altro:

“L’anno scorso è stato un periodo bellissimo, anche se tutti pensavano che io stessi piangendo. Invece, con una campagna pubblicitaria ho girato l’Italia in lungo e in largo, e ho iniziato a ristrutturare una casetta a Palermo. Insomma la mia vita è piena, ho tante cose da fare anche senza la tv. Poi è arrivata quest’occasione inaspettata”.