Da mercoledì 7 settembre andrà in onda su Canale5 Rimbocchiamoci le maniche la nuova fiction con protagonista Sabrina Ferilli dove interpreterà un’operaia pasionaria, Angela Tusco, che  per mantenere in vita la fabbrica dove lavora è pronta a diventar sindaco pur di non accettare la resa in una vita in costante equilibrio tra un matrimonio naufragato, tre figli da crescere e un futuro lavorativo incerto.

La storia racconta che Angela è capo cucitrice in una fabbrica tessile dove lavora fin da quando era ragazza, insieme alle sue colleghe operaie. Improvvisamente la fabbrica viene messa in liquidazione e i terreni su cui sorge saranno venduti. Lo prevede il piano regolatore e solo il nuovo sindaco potrebbe modificarlo. Le elezioni ci saranno a breve, e il candidato favorito è un uomo che non lascia presagire nulla di buono. E così basta una provocazione bonaria del sindaco uscente Piero Pacetti (Andrea Giordana),il coro unanime delle operaie, e Angela si ritrova a essere candidata come primo cittadino del suo paese, un piccolo centro nel Lazio, Offidella. “Che speranza puoi avere tu? Sei una donna semplice, sei un’operaia, sei la mamma di tre figli!”.È la voce di Fabio (Sergio Assisi), il suo ex marito, che l’ha tradita con una collega operaia, Gina (Michela Andreozzi),ma è pentito e la ama ancora perdutamente.

Angela vince alle elezioni e sente il peso del suo compito, per Angela la posta in gioco è più alta. C’è il futuro delle operaie, c’è il bene comune del paese e c’è anche la necessità di un esempio di dignità da dare ai suoi tre figli, c’è la gente che si fida di Angela e che, inaspettatamente, la porta in vantaggio alle urne. Ora è una donna sola al comando.

Angela deve destreggiarsi tra quegli uomini rosi dall’avidità e dal pregiudizio che faranno di tutto per dimostrare che una donna, perlopiù semplice, non può sognare di avere un ruolo di responsabilità senza rinunciare a fare la madre. Ma Angela ha dalla sua il sostegno delle colleghe operaie, dei cittadini che l’hanno votata e, soprattutto, della sua squadra che la accompagnerà in questo entusiasmante viaggio nel mondo delle istituzioni senza mai dimenticare da dove e perché ha intrapreso quest’avventura. Dal punto di vista personale invece Angela si trova così“contesa” fra tre uomini che faranno di tutto per ri conquistarla.

Quella di Angela, interpretata da Sabrina Ferilli, è una storia che restituisce centralità non solo alle donne, ma a chiunque si ritrovi a rimboccarsi le maniche per affrontare tutte quelle sfide che appaiono sempre più grandi.

La prima parte della fiction, girata a Civitavecchia, racconta la vita in fabbrica ed è stata girata con operaie vere che si sono commosse quando ascoltavo i dialoghi della fiction mentre nella seconda parte, quella dove Sabrina Ferilli nel ruolo di Angela interpreta un Sindaco, ogni puntata tratterà un tema importante quali il gioco e la dipendenza con un messaggio di speranza.