Cominciano a susseguirsi le voci sul Festival del Cinema di Roma in occasione del quale si terrà la consegna ufficiale del premio Marc’Aurelio a Richard Gere.

L’attore parteciperà ad una conferenza aperta al pubblico, in occasione della proiezione della copia restaurata del film I giorni del cielo di Terrence Malick, durante la quale ripercorrerà la storia della sua carriera e il suo rapporto col regista.

Il premio che gli verrà conferito è in assoluto uno dei più prestigiosi della kermesse capitolina e rappresenta un tributo alla grande carriera dell’attore, protagonista di film presenti nella memoria di tutti, quali: American gigolo, Pretty Woman e Ufficiale e gentiluomo, anche se naturalmente Gere non sarà l’unico protagonista del Festival.

Nel 1980 il film American Gigolo ha eletto Gere come il sex symbol maschile più amato e desiderato nella storia del cinema.

La sua fama di seduttore si è poi sempre più consolidata nel tempo, soprattutto grazie anche ai personaggi che ha interpretato nei film come Pretty Woman e Il dottor T e le donne.

Si è sposato due volte, la prima nel 1991 con la modella e attrice Cindy Crawford, poi nel 2002 con l’attrice Carey Lowell dalla quale ha avuto un figlio.

Seguace della filosofia buddhista si batte in prima linea per cause civili come la lotta all’AIDS e i diritti umani nelle zone del Tibet.