Brutta sorpresa per Renato Zero: nel pomeriggio dello scorso 14 settembre, all’uscita di un ristorante, il cantante si è trovato le ganasce e una multa sulla sua auto parcheggiata del centro storico di Roma.

Secondo quanto reso noto dalla polizia municipale della Capitale, intorno alle 15:30 di ieri gli agenti motociclisti hanno sanzionato una Jeep intestata ad una società – ma in uso a Renato Fiacchini, il vero nome del cantate – perché parcheggiata in via del Governo Vecchio, ovvero una zona a traffico limitato (Ztl), senza alcun permesso.

Alla scoperta del fatto il cantante non l’ha presa affatto bene: vedendo la ruota della sua auto bloccata dalla ganascia, infatti, il Renatino nazionale si sarebbe alterato con i vigili intervenuti chiamando sul posto anche la televisione e un noto reporter per esprimere tutto il suo dissenso, salvo poi calmarsi dopo qualche minuto, firmando i documenti del caso e tornando a bordo della sua vettura.

Per fare chiarezza su quanto accaduto la polizia municipale ha rilasciato una versione di quanto è accaduto, dichiarando che: “Oggi alle ore 15.30 in via del Governo Vecchio, a Roma, di fronte al civico 5, gli agenti motociclisti della Polizia di Roma Capitale hanno sanzionato una Jeep intestata ad una società. Il mezzo, in uso a Renato Fiacchini, in arte Renato Zero, era parcheggiato in zona a traffico limitato Ztl, quindi i vigili hanno regolarmente sanzionato e bloccato il mezzo mediante ganasce”, continuando, “Il cantante, in evidente polemica con gli operatori, ha chiamato sul posto una troupe televisiva e un noto fotoreporter. Con questo comunicato la Polizia Locale intende rassicurare tutti sulla correttezza dell’operato degli agenti ed affermare che, nelle medesime condizioni, opererà in futuro in identica maniera”.

Renato però non è l’unico volto noto ad essere stato multato di recente: qualche mese fa, infatti, è toccato anche a Gianni Morandi che, invece, ha ricevuto una multa per eccesso di velocità in autostrada. A differenza di Renato Zero, però, Gianni ne fece dell’ironia, pubblicando sulla sua pagina Facebook il suo celebre brano – nonché debutto discografico nel 1962 – “Andavo a cento all’ora”.