Se per i cantanti del mondo della musica pop è accettabile, per i rockettari doc è invece un sacrilegio!

Sto parlando del playback.

Gli ultimi, in ordine di tempo, che si sono resi protagonisti di un imbarazzante finto live, sono i Red Hot Chili Peppers.

Secondo molti infatti la band avrebbe suonato in playback in occasione del live tenuto con Bruno Mars per l’Half Time Show del Super Bowl 2014.

Effettivamente dagli strumenti non spuntavano jack quindi, a meno che non si trattasse di chitarre e basso wireless, ci tocca accettare che i RHCP non fossero dal vivo.

A darne conferma sarebbero anche alcune pose in cui Flea non fa neanche finta di suonare così come i tweet di alcuni colleghi che sottolineano l’assenza di collegamenti elettrici.

Lo stesso bassista della band su Twitter scrive “No trickery. No choice, but no trickery”.

Per quanto possa essere triste pensare che il live in realtà altro non fosse che un cd, posso capire che la gestione di un impianto adatto che potesse essere montato/smontato in pochissimo tempo non fosse facile.

E così il mondo del web si è indignato… un’altra volta!

È sempre la stessa storia… è sempre molto comodo lamentarsi dal divano di casa propria!