Reality di Matteo Garrone fa registrare una partenza col botto. Dopo aver conquistato il Gran Premio della Giuria a Cannes, il nuovo film del regista di Gomorra ha spopolato nei giorni scorsi al Toronto Film Festival. In Canada la sua pellicola, che vede tra i protagonisti Aniello Arena, sarà distribuita da Mongrel, mentre negli Stati Uniti la distribuzione sarà affidata a Oscilloscope.

La buona notizia è che negli ultimi giorni il film ha riscosso diversi consensi positivi anche nel Regno Unito. Variety afferma che il film Reality arriverà anche nelle sale britanniche mediante la distribuzione in coppia di Independent Distribution e Fandango Portobello.

In Gran Bretagna il film debutterà dunque il prossimo 14 dicembre.

Coloro che si aspettano un Gomorra bis non troveranno in Reality pane per i propri denti.

Lo stesso regista Matteo Garrone ha dichiarato che la sua intenzione non era quella di creare una replica di Gomorra. Tutt’altro. Garrone aveva in mente un film diverso, così tanto da tentare la via della commedia. Eppure, sul piano formale, Reality contiene un grado di tragedia superiore a quanta ne conteneva Gomorra. Strano, ma vero. I reality comportano una percezione del reale, i cui effetti possono essere molto più pericolosi (paradossalmente, si intende) rispetto ai fenomeni delinquenziali.

Il pubblico, per il momento, sembra condividere questa idea di Garrone.