Qualche giorno erano iniziate a circolare alcune indiscrezioni circa la possibilità che la vita, e la morte, di Whitney Houston potessero diventare un reality.

Uno show in cui i parenti della cantante condivideranno con il pubblico il dolore e i momenti difficili per la scomparsa della loro cara.

Tra i protagonisti del reality, che dovrebbe andare in onda a fine anno sulla rete Lifetime Network, ci sarà tutta la famiglia al completo, dalla madre al fratello Gary, passando dalla cugina Dionne Warwick e per finire con Bobby Kristina Brown, la figlia diciannovenne che Whitney ha avuto insieme al marito Bobby Brown. Ed è proprio sulla partecipazione di Bobby Kristina che si sono scatenate le polemiche.

Sembra, infatti, che Bobby Brown voglia impedire alla figlia, con la quale non è in buoni rapporti, di partecipare allo show in questione.

Sembrerebbe tutto normale, partecipare ad uno show in cui si ‘sfrutta’ la morte della madre per fare audience sarebbe fastidioso per chiunque, se non fosse che a muovere Bobby Brown non è un interesse per la serenità della figlia, ma il fatto che vorrebbe che sua figlia partecipasse al suo di reality, anche questo previsto per la fine dell’anno.

Molto probabilmente il tutto si risolverà tristemente in un’aula di tribunale.